I canti dei minatori

Pubblichiamo in questo post tre nuove “opere” per la nostra ideale galleria d’arte incentrata su Colonna e il bacino minerario di Cogne. Naturalmente non potevano mancare alcuni dei canti che i minatori erano soliti cantare.

Presentiamo tre registrazioni del 1956, dunque le voci che sentite sono davvero quelle dei minatori.

I titoli, che ancora oggi godono di una buona fama, sono questi: Santa Barbara (la patrona dei minatori), A Colonna c’è la tormenta, I minatori son lingeri.

Qui sotto, il testo e l’audio.

Santa Barbara
Cogne, 25 marzo 1956
Voci: Adolfo e Pietro Abram Dólfe e Péye de Djódjou, Ferdinando Nânàn e Giuseppe Gérard Djèt de Capótta; fisarmonica: Pacifico Perret Papicco [?]

Ascolta:

Santa Barbara e tu che sei santa
sei soprattutto la vita mia
sei soprattutto la vita mia

Anche mio padre faceva quel mestiere
lasciò la vita nelle miniere

E la mia mamma sempre me lo diceva
di star lontano dalle miniere

Ma io testardo ci sono sempre andato
finché una mina mi ha rovinato

Mi ha rovinato tutta la vita mia
con quel […] di gelatina.

E a la Colonna c’è la tormenta
Cogne, 25 marzo 1956
Voci: Adolfo e Pietro Abram Dólfe e Péye de Djódjou, Ferdinando Nânàn e Giuseppe Gérard Djèt de Capótta; fisarmonica: Pacifico Perret Papicco [?]

Ascolta:

E a la Colonna c’è la tormenta            e a la Colonna non si può più star
e a la Colonna c’è la tormenta            e a la Colonna non si può più star
e a la Colonna c’è la tormenta            e a la Colonna non si può più star

E dove andate oi minatori                        che il vostro sacco l’è già preparà

E noi andremo in bassa Italia                        con le ragazze a fare l’amor

Quei cameroni della Liconi                        son la rovina della bella gioventù

Faremo fare d’un cimitero                        di quattrocento e più metri quadrà
Per seppellire ’sti minatori                        che a la Colonna si son rovinà.

I minatori son lingeri
Cogne, 25 marzo 1956
Voci: Adolfo e Pietro Abram Dólfe e Péye de Djódjou, Ferdinando Nânàn e Giuseppe Gérard Djèt de Capótta; fisarmonica: Pacifico Perret Papicco [?]

Ascolta:

Lo sai che i minatori son lingeri
a porton braghe larghe e stivaloni
appena l’han furà la galleria
appena l’han furà la galleria
lo sai che i minatori son lingeri
a porton braghe larghe e stivaloni
appena l’han furà la galleria
a pianton pic e puf e poi van via

Quando ti vedo te paradiso mi par di veder
quando ti vedo là mezzo al mare mi par di volar
quando ti vedo te paradiso mi par di veder
quando ti vedo là mezzo al mare mi par di volar

Aveva gli occhi neri neri neri
la faccia di una bimba appena nata
l’ho vista ier di sera e l’ho baciata
l’ho vista ier di sera e l’ho baciata
l’ho vista ier di sera a fare l’amor

Quando ti vedo te paradiso mi par di veder
quando ti vedo là mezzo al mare mi par di volar
quando ti vedo te paradiso mi par di veder
quando ti vedo là mezzo al mare mi par di volar.

I canti sono tratti da: M. Balma e G. Vassoney (a cura di), Musiche tradizionali della Val di Cogne (Valle d’Aosta). Le registrazioni sono di Sergio Liberovici (1956), Archivi di Etnomusicologia dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Squilibri Editore, Roma, 2009.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in galleria d'arte e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

8 risposte a I canti dei minatori

  1. giova ha detto:

    I canti sono tratti da:
    M. Balma e G. Vassoney (a cura di)
    Musiche tradizionali della Val di Cogne (Valle d’Aosta)
    Le registrazioni di Sergio Liberovici (1956)
    Archivi di Etnomusicologia dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
    Squilibri Editore, Roma, 2009

  2. Alessandra Piccioni ha detto:

    Mi sono commossa…bellissimi!
    Grazie.

  3. Francesco Lucat ha detto:

    Su Santa Barbara ci sono altri versi:
    “Oh santa Barbara, oh Santa barberina – dei minatori sei la regina
    Non ci son medici neppure medicina che san guarire dal mal di mina
    Non ci son medici neppure professori che san guarire la silicosi….

    A proposito di ILVA …
    Lucat

  4. magiugi ha detto:

    Bravi ! È l’accademia che Monti vuole chiudere?

  5. oscar ha detto:

    mi emoziona,sono figlio di minatore e organizzo tutti gli anni una festa denominata la giornata del minatore sul lago d’idro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...