La petizione

Il testo della petizione popolare presentata alle autorità comunali di Cogne, regionali e nazionali, compreso il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, per evitare la dismissione della ferrovia del Drinc e del sito minerario, giudicato «irripetibile» patrimonio culturale.

Con questa Petizione gli abitanti di Cogne chiedono alle autorità competenti di bloccare le irreversibili azioni di smantellamento in atto e/o in progetto sull’irripetibile patrimonio costituito dal sito minerario di Cogne, che comprende la Ferrovia del Drinc – il sito di Costa del Pino – gli stabilimenti di Colonna.

Chiede inoltre di annullare il processo di dismissione della denominazione “Miniere di Cogne”, che vanificherebbe qualunque ipotesi di recupero museale o di sfruttamento minerario future.

La Miniera di Cogne è il nostro bene comune più prezioso, è il cuore di ferro dell’intera Valle d’Aosta, è risorsa primaria nazionale e la ferrovia del Drinc è via di fuga e di collegamento con la valle centrale.

La ferrovia del Drinc fu inaugurata il 16 ottobre 1922. E’ stata un’opera rivoluzionaria di ingegneria mineraria, che ha permesso la coltivazione fruttuosa della miniera di Cogne, facendo fiorire l’industria siderurgica italiana per 50 anni e soprattutto invertendo, in Val d’Aosta, l’ordine migratorio delle genti, portando una regione alpina povera a condizioni di occupazione e benessere, cosa che non tutte le regioni di montagna possono vantare.

– La ferrovia del Drinc è, secondo l’opinione di autorevolissimi esperti, la via di comunicazione più conveniente tra Cogne e la Valle centrale (Pila)  – e viceversa –

-La ferrovia è  via di fuga, come sempre è stata, per la Valle di Cogne (unico caso in Val d’Aosta)

– La ferrovia è un monumento alla nostra identità storica comune.

Per questo motivo specialmente, vorremmo evitare le operazioni di smantellamento  di una cosa tanto preziosa – con trenta milioni di euro già investiti, che verrebbero gettati al vento – poiché non si tratta affatto di un questione comunale relativa agli interessi esclusivi dei cognein o di una minoranza di operatori turistici di Cogne e di Gressan, ma dell’interesse collettivo dell’intera Valle d’Aosta e della sua filiera dell’acciaio.

La Valle d’Aosta ha un Cuore di Ferro, nel sottosuolo come nello spirito. Perchè non cominciare a coltivare anche questa immagine identitaria oltre a quella nota dell’anima alpina, che già condividiamo con tutte le valli di montagna?

Adottando una prospettiva ad ampio raggio, di comune interesse, siamo persuasi che la questione potrebbe essere riaperta e conclusa felicemente.

Non precludiamoci questa possibilità con operazioni affrettate dovute all’esasperazione! Non diventiamo la generazione che ha fatto esaurire questo Bene.

Chiediamo trasparenza su ogni azione che riguardi il nostro sito minerario e chiediamo che le risoluzioni del Consiglio Regionale n. 1911/XIII del 13/07/2011 e la 2042 del 2/09/2011 e la 2843 del 2/12/2011 siano rettificate.

Osvaldo Ruffier, Giorgio Vassoney, Barbara Tutino. Seguono 683 firme di residenti.

Annunci

7 risposte a La petizione

  1. Marco Bétemps ha detto:

    sono assolutamente favorevole al riutilizzo della ferrovia!

  2. Pingback: Sabato ad Aosta: Convegno «Una miniera di opportunità» | cuorediferrovalledaosta

  3. Pingback: Valorizzazione? Per ora c’è l’abolizione del vincolo minerario | cuorediferrovalledaosta

  4. Sandro Mancini ha detto:

    Sono un turista che da vent’anni fa le vacanze a Cogne. Smantellare la ferrovia è una scelleratezza. Tra l’altro, nel caso malaugurato che una fran bloccasse la strada per Aosta in una gola stretta, non vi sarebbero altri collegamenti. La ferrovia avrebbe quindi anche un valore strategico.

  5. Pingback: Il trenino di Cogne a Ballarò | cuorediferrovalledaosta

  6. Pingback: Il trenino del Drinc a Ballarò | cuorediferrovalledaosta

  7. Pingback: Martedì il trenino di Cogne a Ballarò | cuorediferrovalledaosta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...